Poesia dell’inverno islandese

da € 900,00
Descrizione
 
Gallery
 
;
Prezzi
 
u
Mappa
 
Video
 
Guestbook
 
=
File
 
Contatti
 

L’EMOZIONE DELLE LUCI DANZANTI

L’Islanda in inverno non è flagellata da un clima estremo, come il suo nome potrebbe suggerire. Le temperature nella zona costiera meridionale non sono mai eccessivamente basse e anche la neve non è molta. Nonostante ciò, e a dispetto del fatto che si trovi a sud del Circolo Polare, è una delle terre che vengono accarezzate dalle luci danzanti del nord. Certo, lo spettacolo dell’aurora non si può garantire, ma la bellezza coinvolgente dell’Islanda rimane: cascate spettacolari, geyser, lagune ghiacciate e la visita ad uno dei relitti aerei più famosi al mondo.
La CO2 prodotta nel tour, viene compensata

Date di partenza per l’inverno 2020/2021: 5 e 26 Novembre, 21 Gennaio, 11 e 25 Febbraio, 4, 11 Marzo, 1 Aprile 2021

6 Giorni / 5 Notti con guida parlante italiano

Minimo 2 persone, massimo 36

I voli sono esclusi, mediamente, prenotando con largo anticipo, è possibile acquistare i biglietti con tariffe che possono anche partire da sole 450/480€

GIORNO 1           REYKJAVIK

Arrivo all’aeroporto di Keflavik e trasferimento in città con servizio navetta. Pernottamento a Reykjavik all’hotel Raudarà 3* o similare

GIORNO 2           CIRCOLO D’ORO

Visitate l’affascinante “Northern Lights Centre” di Reykjavik, per iniziare ad avere tutte le informazioni sull’emozionante fenomeno delle aurore boreali.  Si lascia la città per raggiungere il Parco Nazionale Thingvellir, importante zona naturale, storica e geologica. Si continua per raggiungere l’area dei geyser, dove si può ammirare il grande getto di acque termali che sale a diversi metri d’altezza. Si prosegue verso la cascata Gullfoss, una delle più impetuose dell’isola. Prima dell’arrivo in hotel, sosta a Skálholt, capitale durante il medioevo. Cena e pernottamento presso il Landhotel o similare. In caso di apparizione dell’aurora basterà uscire dall’hotel per ammirarla

GIORNO 3           COSTA MERIDIONALE, EYJAFJALLAJÖKULL E RELITTO AEREO

Il viaggio prosegue lungo la costa meridionale. Visita facoltativa al Lava Centre, un'esposizione interattiva che mostra l'attività geologica e la formazione dell'Islanda.

Alla spiaggia nera di Solheimasandur si sale su un bus navetta, per andare a visitare uno  dei relitti aerei più fotografati al mondo, un DC-3 dell’aviazione statunitense atterrato senza carburante quasi 50 anni fa.

Sosta alle cascate Seljalandsfoss e Skogafoss e, più avanti, alla spiaggia di Reynisfjara. Pernottamento nell’area di Kirkjubærjarklaustur, presso il Fosshotel Nupar o similare

GIORNO 4           SKAFTAFELL E LAGUNA GLACIALE

La giornata trascorrerà interamente nell'area del Parco Nazionale di Vatnajökull, che prende il nome dal più grande ghiacciaio d'Europa. La regione del parco Skaftafell è dominata da questo ghicciaio di Vatnajökulll.

Proseguite fino alla laguna di Jökulsarlon dove si può godere di una vista impagabile sugli di iceberg che vi galleggiano.

Rientro verso Kirkjubærjarklaustur, per godere di un’altra possibilità di avvistare le aurore boreali. Pernottamento.

GIORNO 5           HVERAGERDI, REYKJANES E BLUE LAGOON

Partenza per il villaggio di Hveragerdi, uno dei pochi centri abitati posizionati sopra un’area geotermale, conosciuta come “città fiorita”. Si giunge alla penisola di Reykjanes, dove si effettua una sosta alla famosa “Blue Lagoon” (ingresso facoltativo con supplemento).  Arrivo a Reykjavik, tempo a disposizione. Pernottamento a Reykjavik in hotel 3*

GIORNO 6           REYKJAVIK

Trasferimento in aeroporto con servizio navetta